28 Maggio, giorno 228: i vecchi detti non si smentiscono mai

nnl7nA8_WCzY8LT8z3G9guVq5Mn-_k63HgLt-jquK2A

 

Mentre mi arrovello sui miei otto testi di latino cercando un motivo per farmeli piacere, inciampo su questa frase tratta dalla Phaedra di Seneca e mi convinco sempre più che passano i secoli, si avvicendano popoli e strutture politiche, ma i vizi degli uomini sono sempre gli stessi.

Annunci

6 thoughts on “28 Maggio, giorno 228: i vecchi detti non si smentiscono mai

  1. attualizzato alla nostra situazione attuale sarebbe: “il popolo gode nel consegnare il potere a un turpe e a non farlo decadere da senatore nemmeno dopo una condanna definitiva in Cassazione”

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...