16 Aprile, giorno 184: Napoli è bella anche sotto terra

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esame convalidato e mattina libera: occasione troppo ghiotta per non andare a fare un giro nella stazione della metropolitana più bella d’Europa. Si accede da via Toledo, proprio di fronte ai Quartieri spagnoli e la sua bellezza è veramente impossibile da spiegare a parole. Vi posso solo dire che si ha la sensazione di essere avvolti dal mare e dalla storia, allo stesso tempo. E mentre vi inebriate in questo abbraccio la luce del presente vi arriva dritta negli occhi, filtrata da un blu spettacolare. Tufo e mare, giallo e blu, presente e passato tutti per voi, nella pancia della Città.

SfvbRuh7vwTlOX2-VYeQQE1eDPT-4DfvxS1rerp0ZKI

 

Dialogo sopra i massimi sistemi tra gatto e bambina

 

12 Aprile, giorno 180: meritato relax

???????

All’outlet di Marcianise ci vado sempre con un milione di aspettative, credo ogni volta di poter fare l’affare del secolo, giro per i negozi piena di speranza e invece matematicamente vado via a mani vuote (se escludiamo quella volta in cui comprai i guanti di pelle da moto che ho usato durante il viaggio a Caponord e che ho immortalato proprio sotto la rupe) . In effetti ho sempre la sensazione che negli outlet ci sia troppo fumo e poco arrosto, tutto troppo soggetto al roteare capriccioso dei gusti e delle tendenze dettate chi sa da dove! E poi di avere a tutti i costi un pezzo firmato, in tutta onestà poco me ne cale… Questo mi mette davanti all’innegabile, incontrovertibile e inconfutabile certezza che io sono una tipa da mercatini vintage e piccoli negozi.

Di seguito le foto scattate a Caponord ai miei guantini da outlet. Ho anche il cappello di lana e il naso bordeaux da pieno inverno, solo che era agosto…

Fotor0527164035

10 Aprile, giorno 178: colori al tramonto

???????

Quando la luce del giorno si spegne

e l’oscurità fa scivolare il suo drappo di stelle…

Tienila stretta quando non riesco a viverlo

questo mondo imperfetto…

Tienimi per mano…

portami dove il tempo non esiste…

Tienila stretta nel difficile vivere.

Tienimi per mano…

nei giorni in cui mi sento disorientata…

cantami la canzone delle stelle dolce cantilena di voci respirate…

Tienimi la mano, e stringila forte

prima che l’insolente fato possa portarmi via da te…

Tienimi per mano e

non lasciarmi andare… mai…

(Herman Hesse)

9 Aprile, giorno 177: nuovo acquisto vintage

2013-04-09 15.59.56

Ormai l’avete capito: girare per i mercatini vintage per me è una passione fuori controllo! Ci perdo ore a cercare il pezzo giusto, spesso combattendo con le signore anziane che “chist’ m’serv’, l’aggia regala’ a n’potm ch s’adda cr’s’ma’”. Traduco: “questo oggetto mi serve, lo devo regalare a mia nipote che deve ricevere il sacramento della cresima”. Di solito, comunque, riesco a spuntarla! Ho trovato questa pochette di pelle nella bancarella di borse e stivali vintage nel mercatino del mio paese e sono riuscita ad averla per, udite udite, 2 Euro!!!. E’ firmata Albano, un marchio che ormai ha preso il volo anche fuori dall’Italia ma la cui fabbrica è nata e continua a produrre qui, proprio qui, a pochi passi da casa mia. Orgogli mugnanesi, pochi ma buoni!

 

s6evs5NM54Y50w1EJBYh7LTZwtQh-yFNXvdKLsVBwGM