19 Marzo, giorno 156: sua maestà la zeppola

_DSC0173 - Copia

 

 

Scrivere su questo blog mi sta facendo diventare più colta: posto una foto e penso “vabbè, mica posso scrivere mammamia-quant’è- buona-la-zeppola-di-san-Giuseppe e chiudere il discorso?! Pare brutto… e allora mi sono andata a cercare la storia della zeppola di San Giuseppe e per i più assetati di conoscenza anche l’etimologia. La storia è un po’ complessa, ne ho trovate diverse versioni e come il gioco infinito della scatole cinesi, sono finita faccia a faccia con gli anni prima di Gesù Cristo.

Bene, tutto iniziò quando i romani erano ancora i padroni del mondo. Il 17 marzo di ogni anno erano soliti festeggiare i Liberalia, festività in onore di Liber, il dio della fecondità, del vino e dei vizi; una specie di alter ego mitigato di Bacco e delle folli Baccanali. Durante i Liberalia i giovani adolescenti acquisivano il diritto di diventare adulti con l’assegnazione della toga virilis circondati da grandi festeggiamenti e soprattutto dal profumo delle frictilia frittelle di grano cotte nello strutto bollente e ricoperte di miele. Dalla festa di Liber Pater a quella di San Giuseppe il passo, per il Cristianesimo è stato brevissimo: rispolverando l’antica tradizione romana, nei conventi napoletani si ricominciarono a preparare frittelle dolci per il 19 marzo. La prima testimonianza scritta di questa deliziosa ricetta però, risale al 1837, anno di pubblicazione di un ricettario del famoso cuoco napoletano Ippolito Cavalcanti, duca di Buonvicino.

Quanto all’etimologia, quella che a me è piaciuta di più è quella che fa derivare zeppola da serpula, sepentello a sottolinearne la forma attorcigliata su se stessa. Se non siete d’accordo con il mio gusto e questa etimologia qui non v’aggrada, ecco il link del dizionario Zanichelli con tutto l’elenco delle derivazioni possibili e più o meno plausibili.

http://dizionari.zanichelli.it/la-parola-e-servita/2013/03/19/san-giuseppe-e-le-zeppole/

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...