3 Novembre, giorno 20: l’ultimo ritrovamento

Questo dolce batuffolo bianconero ha viaggiato per una decina di chilometri chiusa nel cofano di una macchina prima che la conducente si rendesse conto che il rantolo che sentiva non era il liquido dei freni in via di prosciugamento ma un gatto spaventato, al caldo ma spaventato. Caso ha voluto che l’acuta signora si fermasse proprio sotto casa mia. Teo, che già aveva il dente avvelenato dopo l’arrivo di Giona l’ha messa subito sul “o lei, o me” mente Giona era entusiasta di avere un compagno di giochi. Mio malgrado ho dovuto affidare la gattina in mani più libere delle mie e con meno teste da accarezzare. La nuova famiglia l’ha chiamata Astrid, come la mia bambola preferita. E questo sì che è un caso!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...