27 Ottobre, giorno 13: io la mattina non m’illumino d’immenso, mi rabbuio di striminzito!

image

Ore 8:00, aula 3, lezione di Letteratura contemporanea: il professore è in leggero ritardo. Vedo da lontano un mio amico alzarsi e dirigersi verso la lavagna, prendere il gessetto e scrivere a caratteri giganti “Mi rabbuio di striminzito” capovolgendo la luce di “Mattina”. L’unica cosa che fece il professore dopo aver letto il messaggio fu dire con tono sprezzante “cancellate quest’oscenità”. Ma io a differenza sua ho amato quella frase al punto di ripeterla tutte le mattine in cui mi sveglio col buio (fuori o dentro).

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...